Best composite Open Futurity 3 year-olds: Czechowicz, Barbagli e Beltramini pilotano il gruppo dei finalisti

Anche il grande Futurity Irha/Irhba/Nrha 3 year-olds è giunto alla sua fase cruciale e i finalisti che si batteranno sabato 20 novembre, come ultimo atto di questa grande kermesse, sono ora determinati dai composite score dei due go-round eliminatori. Partiti in 120, il secondo go ha visto tre ritirati e quindi 117 binomi ai blocchi di partenza. Di questi, come spesso accade nelle gare per i tre anni, dove i cavalieri tendono a non forzare soggetti tanto giovani in un percorso così lungo e faticoso se non ci sono buone speranze per un ingresso in finale, 19 sono stati ritirati nel corso della gara. 

Al termine di una lunghissima giornata in arena, il best composite score per il level 4 è il 439 (220.5; 218.5) del professionista polacco Łukasz Czechowicz, head trainer al Roleski Ranch, in sella a CSG Wisemanfear, un castrone nato da Colonels Shining Gun e da Tejana Chic. La proprietaria del Ranch e del sire, Katarzyna Roleska, aveva acquistato questo bel castrone quando era uno yearling, allevato alla Colt Company di Brent Loeske in Texas, dove si trova suo padre. Il puledro è poi stato trasferito in Polonia dove ha iniziato il suo addestramento con Łukasz. «È un cavallo molto bello, e con grandi stop», ha detto il trainer dopo il secondo go. «L’ho esibito in settembre al Futurity belga dove abbiamo segnato un 218. Qui il piano era di spingere nel primo go per assicurarsi la finale e lasciarlo invece tranquillo nel secondo, in modo da preservare le sue energie. Ma per qualche ragione, oggi ha cambiato galoppo di una falcata dai cerchi di destra a quelli di sinistra, quindi ho deciso di impegnarlo un po’ di più nella seconda serie e di mandarlo sugli stop. Ha risposto molto bene e ora non vedo l’ora di esibirlo in finale!».

Francesco Barbagli con SQ Magnetic Dreamer, proprietà di Marco Martinelli, ha guadagnato il composite più alto sia del level 3 sia del 2. Il bravo trainer italiano, in sella alla femmina da Chic Magnetic per DC Reyning Olena allevata da Francesco Martinotti, ha chiuso con un composite di 434 (215.5; 218.5) ed è rimasto letteralmente estasiato dal proprio risultato considerato che monta la cavalla solo dal mese scorso. «Il suo proprietario Marco (Martinelli) è stato uno dei miei non pro e ora monta con me di tanto in tanto»,ha raccontato Barbagli. «Quando un mese fa è venuto ad allenarsi con SQ Magnetic Dreamer, mi ha chiesto che cosa pensassi di lei. L’ho montata e gli ho chiesto immediatamente se me la potesse lasciare per il Futurity. Mi ha detto sì. Dalla sella, ho sentito subito che era un vero cavallo da reining. Non è particolarmente appariscente ma è sempre tra le redini e svolge il proprio lavoro alla perfezione». Barbagli confessa che nel secondo go era un po’ teso perché voleva essere assolutamente perfetto. «È molto costante e ha un grande cuore. Non volevo essere io a fare qualche errore perché sapevo che lei non ne avrebbe fatti. Sono felicissimo per questo risultato e guardo con impazienza alla finale».

Tommaso Beltramini, italiano, ha realizzato un composite totale di 425,5 (213.5; 212) e capitana quindi il level 1 in sella a Steppin To Amarillo, uno stallone da Steppin On Sparks per Frosted Wimped Cream, di proprietà e allevato da Riccardo Abati. «Questa è una storia molto particolare per me perché vinsi il mio primo piccolo bronzo in sella alla mamma di questo cavallo e ho conosciuto il padre quando lavoravo negli States, per l’Nrha Two Million Dollar Rider Jordan Larson», racconta il giovane professionista italiano. «Quando andai a lavorare per Riccardo (Abati), un anno fa, incontrai questo 2 anni e pensai che fosse eccellente, anche se era piuttosto verde. Lui desidera sempre fare bene e nei due go-round non ho voluto mettere pressione. Ora posso spingere il pedale dell’acceleratore per la Finale».

Il risultato dei due go-round open fornisce anche il nome degli Aiqh 3YO Futurity Champions, che sono per il level 4 la Nrha Million Dollar Rider Ann Fonck in sella a PL Miss Gotta Whiz, da Spooks Gotta Whix x Nu Chex Donna, proprietà di Lenka Lukackova/Simone Zen, total score 436 (217, 219): un vero peccato per la grande Ann che in questa divisione non ha avuto alcuna concorrenza, essendo l’unica iscritta. Nel L2, invece, intasca il titolo Aiqh Mario Vecchiutti, che con Red Tinker Jaba (Jaba Oak x Eskimo Lena) ha vinto entrambi i go rounds a quota 207,5 e 210. 

I biglietti per per la Section 2 delle Open Futurity Finals di sabato 20 novembre possono essere acquistati su futurity.it.

Per seguire la diretta, clicca qui https://live.andreabonaga.it/

Per i risultati completi e il punteggio in tempo reale clicca qui https://www.showmanager.info/Eventliste.aspx?turnierID=1109

Credito fotografico: Andrea Bonaga

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...